Alessandro Viola

ALESSANDRO VIOLA

La tenuta di Alessandro viola sorge tra Trapani e Palermo, in Sicilia, ad opera della famiglia Viola. I viola hanno da sempre avuto uno stretto legame tra terra e vite, coltivando questo territorio con passione e dedizione. Inizialmente è il padre di Alessandro, Aldo a produrre vino esclusivamente per uso personale e domestico. Oggi Alessandro, attuale vigneron e proprietario della tenuta, dopo una laurea in enologia, decide di prendere in mano l’azienda di famiglia per produrre vino da commerciare a partire dalla fine degli anni 90.

Dopo numerose esperienze in Piemonte e sulle pendici dell’Etna, territori da sempre vocati per la coltivazione della vite, Alessandro abbraccia una filosofia più semplice e tradizionale, improntata sulla produzione di vino senza operazioni invasive, macchinari e particolari trattamenti. Nei primi anni 2000 infatti, la tenuta riceve la certificazione biologica. In cantina si produce vino senza operazioni di sintesi, chiarifiche o filtrazioni e si lascia che le uve esprimano il loro meglio con fermentazioni spontanee e lunghe macerazioni.

Anche in vigna si lavora solo manualmente, senza diserbanti o concimi aggressivi che stresserebbero le piante e le proprietà organolettiche delle uve e viene praticato l’inerbimento. La tenuta in 7 ettari vitati circa, a 400 mt sopra il livello del mare, si estende tra contrada Fastuchera adagiata sul fianco del Monte Bonifato che svetta alle spalle di Alcamo ed in contrada Pietra Rinosa. Due terreni differenti (calcareo da una parte e argilloso dall’altra). L’azienda produce principalmente varietà autoctone siciliane come il Syrah, il Nero d’Avola, il Nerello Mascalese, il Catarratto e il Grillo. La realizzazione di etichette equilibrate e fortemente territoriali porta questa cantina ad essere una tra le numerose eccellenze enologiche che si possono trovare sul territorio siciliano.