Ampeleia

cantina Ampeleia

La cantina Ampeleia nasce fisicamente nel 2002 a Roccatederighi – nell’Alta Maremma Toscana – ma esiste nelle menti dei tre vignaioli gestori da ancor prima, quando giovani e sognatori, immaginano insieme una meravigliosa cantina lontana dagli stereotipi che ruotano intorno al mondo del vino.

Trovata la location ideale dove “mettere radici” i tre amici si affidano per la prima vendemmia alle conoscenze del giovanissimo Marco Tait – fresco di studi di enologia e vinicoltura – che accetta di buon grado di prendere parte a questo progetto, ammaliato dalla bellezza della zona e dell’idea. Marco diventa ben presto parte integrante e saliente del team, prendendosi a carico tutta la parte dedicata alla coltivazione delle vigne e alle pratiche di vinificazione, che vengono entrambe svolte nel massimo rispetto della natura secondo i principi della biodinamica dal 2009.

Ampeleia si estende oggi su ben 120 ettari di terra – immerse nel Geoparco UNESCO delle Colline Metallifere – dedicati all’allevamento animale, alla coltivazione di olivi, cereali e piante da frutta e di cui ben 35 sono coltivati a vite. Le vigne sono collocate tra i 250 e i 550 metri di altezza sopra al livello del mare e divise su quattro zone che differiscono per microclimi, composizione del terroir ed esposizione. Quasi tutte rivolte verso sud e sud-ovest, queste vigne affondano le radici su un terroir incredibilmente ricco di sedimenti e di varia composizione del suolo: argilla, sabbia, limo, fossili marini, riolite, galestro e palombino costituiscono una base decisamente ricca per la crescita di uvaggi ricchi di sentori territoriali.

Le pratiche di coltivazione, inoltre, seguono regimi naturali e pienamente rispettosi nei confronti delle biodiversità della zona: le terre sono lavorate unicamente con composti naturali preparati con cumulo e spruzzo e vengono fertilizzate dal letame delle mucche. Anche in cantina gli interventi sono ridotti al minimo. Ampeleia si concentra su diverse varietà di uvaggi che comprendono il Cabernet Franc, Carignano, Mourvèdre, Alicante Nero, Alicante Bouschet, Sangiovese e uvaggi a bacca bianca. La produzione è divisa su nove etichette totali.