Benoit delorme

benoit delorme

Benoit Delorme è un talentuoso vigneron che opera a Rosey, nel cuore della Cote Chalonnaise. In questo lembo meridionale di Borgogna si producono vini eleganti e di grande bevibilità, ottenuti prevalentemente da Pinot Noir e da Chardonnay. Per circa dieci anni Benoit accumula esperienza lavorando in diverse aziende vitivinicole in giro per il mondo. Durante questo periodo di formazione fa tappa in varie regioni del vino, sia in Francia (Alsazia e Borgogna), sia in altri paesi, come la Spagna (Catalogna) e gli Stati Uniti (California). Nel 2015 si stabilisce definitivamente a Cercot, frazione del comune di Moroges, e comincia a produrre vino in proprio.

Benoit ha a disposizione un ettaro e mezzo di vigne di età compresa fra i 40 e i 70 anni, situate nel comune di Rosey. I terreni sono di natura calcarea, e la conduzione agronomica segue i dettami della biodinamica; la certificazione biologica testimonia il forte impegno dell’azienda dal punto di vista della sostenibilità ambientale. Rispetto agli areali vitivinicoli della Borgogna settentrionale, la Cote Chalonnaise presenta un clima più mite, che consente ai grappoli di raggiungere la corretta maturazione in tempi relativamente brevi. I vitigni presenti nei vigneti sono il Pinot Noir e lo Chardonnay.

Data l’età media dell’impianto, piuttosto elevata, le rese sono molto basse, aggirandosi intorno ai 15 ettolitri di vino per ettaro. Le uve, raccolte manualmente nel pieno della maturità, vengono subito portate in cantina, e qui vinificate senza l’ausilio di alcun coadiuvante enologico, fatta eccezione per l’aggiunta di piccole dosi di anidride solforosa a fermentazione malolattica avvenuta. Benoit produce due sole etichette, “Cyprineart” e “Organisme Culturel”, entrambe ricadenti sotto l’AOC Bourgogne Cote Chalonnaise. “Cyprineart” è uno chardonnay fine e minerale, capace di raccontare con dovizia di particolari il vocato terroir di provenienza. “Organisme Culturel”, 100% Pinot Noir vinificato a grappolo intero, colpisce per lo spiccato carattere, riuscendo a coniugare eleganza e succosità, dinamismo e struttura. I nomi di fantasia dei vini e lo stesso aspetto grafico delle etichette testimoniano la grande personalità di Benoit, e contribuiscono a rendere ancora più riconoscibile una produzione di altissimo livello, lontana da qualsiasi forma di standardizzazione del gusto.