Bruno Ferrara Sardo

Bruno Ferrara Sardo

L’azienda vitivinicola Ferrara Sardo nasce da generazioni di vignaioli a Randazzo, nel cuore del Parco dell’Etna, in Sicilia, ed oggi viene gestita da Bruno Ferrara Sardo. Il Parco dell’Etna, primo ad essere istituito tra i Parchi siciliani nel 1987, rappresenta un territorio unico e straordinario che abbraccia il vulcano attivo più alto d’Europa. L’attività agricola in tale contesto ambientale ha dovuto tenere conto delle esigenze del territorio ed è diventata in qualche modo anche strumento di tutela ambientale.

La coltura della vite si è diffusa grazie alla costruzione di “terrazze” indispensabili data l’irregolarità dei terreni della zona; zona che beneficia di un microclima che ha favorito l’attecchimento e lo sviluppo dei vigneti con particolare attenzione, negli ultimi anni, alla coltivazione biologica e biodinamica tesa ad offrire prodotti di qualità nel rispetto dell’ambiente e dalla salute dei consumatori. La vigna di Nerello Mascalese, varietà autoctona del territorio, si estende a pochi chilometri dal centro di Randazzo, in Contrada Allegracore, ad un’altitudine di 700 metri, a nord dell’Etna, in una posizione ideale per godere del panorama circostante.

Il terreno è di origine vulcanica con substrato lavico a profondità variabile. Il vigneto, impiantato in parte 40 anni fa ed in parte oltre 50 anni fa, è coltivato nel rispetto della natura da oltre vent’anni, senza alcun utilizzo di diserbanti, concimi e prodotti chimici, a pieno regime biologico. Di bottiglia in bottiglia, il vino di Bruno è diventato sinonimo di convivialità e generosità e proprio per questi motivi spesso veniva “richiesto” da amici e parenti per festeggiare grandi e piccole occasioni. ‘Nzemmula, unica etichetta del produttore è memoria, ma non solo: è un vino che esprime la sua caratteristica intrinseca di condivisione, la sua capacità di allacciare e stringere relazioni. Da qui la scelta del nome ” ‘nzemmula” che nel dialetto locale significa “insieme” e vuole essere un invito alla gioia ed al piacere della condivisione.