Distina

distina

La cantina Distina si erge a circa 250 metri di altezza sopra al livello del mare con esposizione a sud-est. Il terroir su cui crescono i vitigni dell’azienda è tipo argilloso con sedimenti di sabbia. La zona dei Colli Piacentini è nota per la sua straordinaria resa vinicola fin dai tempi dell’antica Roma, in particolar modo per l’eccezionale fertilità e vocazione alla produzione di vini frizzanti. Oggi l’azienda vitivinicola di Campaner raggiunge un totale di tre ettari di vitigni e segue i principi dell’agricoltura biologica e biodinamica, con lo scopo di restituire ai consumatori unicamente ciò che la natura regala da sé.

Le vigne vengono coltivate utilizzando unicamente composti biodinamici ottenuti con oli essenziali ed estratti di erbe e la raccolta degli uvaggi avviene a mano, così come tutti i processi di lavorazione. La fermentazione è sempre spontanea a temperature non controllate e per l’affinamento vengono utilizzati unicamente contenitori in cemento o vetroresina che grazie alla loro natura neutrale non alterano in alcun modo i sentori originali degli uvaggi. L’etichetta dei vini Distina è ispirata al capolavoro di Michelangelo “La creazione di Adamo”, ed è stata scelta in ricordo di una vacanza romana risalente a poco prima dell’apertura della cantina. Questa azienda vitivinicola tratta principalmente vitigni di Malvasia, Moscato Bianco, Marsanne, Barbera e Croatina utilizzati solitamente in blend. Annualmente Claudio Campaner produce circa 7500 bottiglie divise su un numero abbastanza esiguo di etichette.