Nando

nando

Nel piccolo comune di Plesivo, nel cuore del Collio Sloveno, nasce l’azienda Nando. La zona bellissima, quella del Collio, a cavallo con l’Italia e la Slovenia viene denominata Brda. Dietro a ogni collina che scandisce il paesaggio appare un’immagine diversa, che una volta ricorda le colline del Prosecco un’altra le Langhe e un’altra ancora il Chianti. Tre scenari che, qui, sono racchiusi in un unico ambiente, decisamente unico. La realtà vitivinicola di Andrej Kristančič detto Nando conta circa 5 ettari equamente distribuiti tra Italia e Slovenia. Il Collio è un luogo magico, le cui caratteristiche climatiche così equilibrate tra le brezze provenienti dal Mar Adriatico e dalle Alpi portano ad una perfetta maturazione delle uve.

La tenuta coltiva principalmente varietà locali e autoctone e più tradizionali della zona come Rebula, Tokaj, Chardonnay e Sauvignon Blanc ed ancora Cabernet Sauvignon e Merlot tra quelle a bacca rossa. Le parcelle di vite affondano le radici in un terroir di tipo carsico denominato ponka e sorgono ad un’altitudine compresa tra 100 e 200 mt sopra il livello del mare. I vitigni sono allevati con tradizionale tecnica a terrazzamento.

Andrej Kristančič si è concentrato su un processo produttivo assolutamente naturale, che in campagna non comprende nessun intervento chimico. Tutte le lavorazioni sono svolte manualmente nel pieno rispetto delle tradizioni e delle viti. Anche in cantina si lavora naturalmente a regime biologico, con fermentazioni spontanee e solamente l’utilizzo di piccole dosi di anidride solforosa in imbottigliamento. Vini tradizionali nel senso più vero del termine, capaci di raccontare un Collio bellissimo e magnetico.