Robert Barbichon

robert barbichon

La zona della Côte des Bar ospita da secoli famiglie impegnate nella produzione vitivinicola. I vitigni di questa cantina – gestiti oggi dai fratelli Thomas e Maxime – sono esposti a sud e le viti affondano le proprie radici su un terroir molto particolare caratterizzato dall’alternanza di strati di suolo a composizione argilloso-calcareo e strati di marne prive di calcare. Questo aspetto territoriale è ciò che rende gli Champagne della cantina estremamente minerali. La cantina lavora ancora con viti presenti da oltre 30 anni sul territorio, trattandole nel pieno rispetto della loro crescita naturale e delle sue tempistiche: in vigna non vengono utilizzati diserbanti o fertilizzanti chimici ma unicamente compost biodinamici prodotti con olii essenziali ed erbe mentre in cantina i processi di lavorazione vengono svolti senza l’aggiunta di solfiti o lieviti al di fuori di quelli indigeni.

Robert Barbichon – padre dei due attuali vignerons – si specializza da subito nella produzione di Champagne e vini rifermentati ottenuti tramite il metodo champenoise o metodo classico. Questa tipologia di lavorazione prevede la rifermentazione direttamente in bottiglia ed è tra le più note al mondo; viene utilizzata dal lontano XVII secolo dai migliori produttori vinicoli. La cantina utilizza principalmente uvaggi di Pinot Noir, Chardonnay, Pinot Blanc e Pinot Meunier, che rispecchiano in maniera decisamente fedele le caratteristiche complesse e di verticalità tipiche del territorio da cui provengono. Gli Champagne Barbichon sono oggi tra i più apprezzati in tutta la Francia.