Spedizione gratuita da 79,00 €

Vini Sudafricani

L’eccezione che conferma la regola: il Sudafrica è l’unico stato del continente africano in grado di produrre vino. Un territorio variegato e una cultura dinamica portano i vini sudafricani tra i primi posti delle classifiche globali. Il Sudafrica è infatti il settimo produttore di vino al mondo.

Il vino in Sudafrica è arrivato prima dell’Australia e della California: più di 350 anni fa. Nel ‘600 infatti, i coloni olandesi iniziarono a piantare le viti in Sudafrica per permettere ai propri equipaggi – stanziati presso Capo di Buona Speranza – di poter disporre di vino a volontà. Nel 1685 fu fondata la prima cantina del Sudafrica: Costantia, una realtà che per anni è stata anche l’unica di tutto il continente. Nell’800, con le devastazioni causate dalla Fillossera, anche il Sudafrica subì un danno immenso. All’inizio del ‘900 si ricominciarono a piantare vigneti, principalmente con l’uva francese Cinsault. Il periodo dell’Apartheid di fatto rallentò e ritardò lo sviluppo della viticoltura, a causa di embarghi e limitazioni poste allo stato più meridionale del continente. È stata la fine degli anni ’80 a fare da apripista all’enologia di qualità nelle terre del Sudafrica, oggi in continua crescita.

Il Sudafrica è uno stato molto fortunato dal punto di vista climatico: le temperature sono calde ma non sono eccessive, il vento portato dai due oceani aiuta a creare un microclima ideale, e le aree vinicole riescono a portare il proprio terroir all’interno delle bottiglie. Le regioni più importanti per la viticoltura in Sudafrica si trovano nei pressi della città di Cape Town e intorno a Capo di Buona Speranza.

Costantia è il luogo ideale per il vino dolce prodotto dal Moscato di Alessandria, ma anche per vini bianchi minerali e freschi, da uve francesi di Chardonnay e Sauvignon Blanc. Le correnti dell’Oceano Atlantico raggiungono Stellenbosch, la zona più importante del paese. Qui si producono vini bianchi sudafricani d’eccellenza, ma anche rossi con uve Cabernet SauvignonShirazCabernet Franc e Pinotage, vitigno autoctono del sudafrica. Il Pinotage è un incrocio tra Cinsault e Pinot Nero, che è stato creato presso la facoltà di enologia dell’Università di Stellenbosch, dal Prof. Perold. Altra zona vocata alla viticoltura è Paarl, più a nord, che produce vini sudafricani bianchi prodotti in grande misura da Chenin Blancl’uva più coltivata del Sudafrica.

Per quanto riguarda i vini naturali, invece, il Sudafrica è ai primi passi. Esistono produttori di vini naturali sudafricani, ma sono davvero pochi, e per lo più giovani. I loro prodotti raccontano un territorio che è ancora tutto da scoprire. Da provare le bottiglie di Testalonga, azienda del giovane Craig Hawkings, il primo a realizzare Orange Wine sudafricani nella zona dello Swartland.

Testalonga - El bandito the dark side 2020

Testalonga - El bandito the dark side 2020

Sudafrica

36.00

Testalonga - El bandito the dark side 2020

Sudafrica

36.00
Testalonga - El Bandito Cortez 2020

Testalonga - El Bandito Cortez 2020

Sudafrica

36.00

Testalonga - El Bandito Cortez 2020

Sudafrica

36.00

Delivery presto disponibile!

Potrai verificate la copertura delivery nella tua zona e ordinare comodamente da casa tua.