Ancarani

ANCARANI

L’azienda vitivinicola Ancarani sorge in località Santa Lucia, piccolo paese in provincia di Faenza, Emilia-Romagna. La regione Emilia-Romagna non necessita di presentazioni in merito alle eccellenze enogastronomiche e le lunghe tradizioni contadine. La tenuta Ancarani venne acquisita in principio da nonno Pietro, detto Delmo, acquistando i primi ettari di terreno nel 1934, trasmettendoli poi alle generazioni future, con il compito di proteggerli, amarli e raccontarli, anche grazie alla forza del proprio lavoro.

Oggi la tenuta viene gestita da Claudio, vigneron di terza generazione che ha deciso di seguire gli insegnamenti del nonno Delmo e di prendersi cura della terra con grande passione e dedizione. I vigneti della cantina Ancarani si sviluppano in prossimità della rocca di Oriolo, sulle colline faentine da sempre vocate alla produzione di ottimi vini. Tra i filari si coltivano vitigni rigorosamente autoctoni, come Sangiovese, Burson, Centesimino, Famoso e tanti altri, allevati nel rispetto di antiche tecniche tradizionali in un terroir di tipo collinare con presenza di argille. La tenuta opera a regime esclusivamente biologico e naturale nel pieno rispetto della terra, delle uve e del consumatore.

In vigna tutti gli interventi vengono svolti manualmente e in fase preventiva con rame e zolfo. Le piante sono lasciate libere di esprimersi al meglio senza adoperare diserbanti o prodotti chimici. Anche in cantina le vinificazioni sono fatte “come una volta”, adoperando lieviti indigeni, fermentazione spontanee, lunghe macerazioni e nessuna chiarifica o filtrazione. A ogni vendemmia Ancarani realizza poco meno di 40.000 bottiglie, ripartite fra nove etichette diverse, a maggioranza di bianchi. Una gamma di vini schietti e genuini, energetici, in cui si avverte tutta la voglia di stupire di Claudio. I vini di Ancarani sono un inno alla tradizione contadina dell’Emilia-Romagna, tanto semplice quanto appagante. Come diciamo sempre less is more, provare per credere!