Cascina Boccaccio

cascina boccaccio

L’azienda agricola Cascina Boccaccio sorge a Tagliola Monferrato, nel cuore delle colline dell’Alto Monferrato Ovadese. La cantina ha origini antiche, di oltre 150 anni, ed appartiene da sempre alla famiglia di Ileana Boccaccio che insieme a Roberto hanno deciso nel 2002 di rilevarla e riportarla agli antichi splendori. La cascina anticamente era una tipica azienda agricola ovadese: un ecosistema perfetto in grado di autosostentare la famiglia a 360 gradi. Oltre alla vite, infatti, la famiglia Boccaccio possedeva anche animali, alberi da frutto e seminativi che foraggiavano le bestie. Roberto decide di intraprende la carriera di vigneron imparando le tecniche di vinificazione nelle cantine sociali dell’ovadese dal 2003 al 2007.

La tenuta si estende per circa 7 ettari di terreno, di cui 3 ettari di antiche vigne appartenenti alla famiglia e 4 ettari di vigneti recuperati dall’abbandono nella zona di Rocca Grimalda. Il terroir comprende un terreno di tipo argilloso-calcareo con un clima mite influenzato dal vento di mare che proviene dalla vicina Liguria. Le viti, principalmente Dolcetto di Ovada, Barbera e Cortese sono gestite interamente a regime biologico con la prospettiva di convertile in biodinamico; le piante sono trattate esclusivamente con rame e zolfo per non stressarne il ciclo vitale e non alterare le proprietà organolettiche delle uve. Anche in cantina si persegue la medesima filosofia: tutte le lavorazioni vengono svolte manualmente, dalla vendemmia delle uve sino all’imbottigliamento. Roberto e Ileana hanno recuperato anche l’antica cantina interrata scavata nel tufo che ha visto oltre 100 vendemmie.

La vinificazione in cantina di Cascina Boccaccio inizia ufficialmente nel 2007 per arrivare con l’imbottigliamento proprio nel 2011. Si vinifica principalmente in acciaio e cemento, tecniche antiche che danno vita a vini fruibili e di grande beva ma mai banali; vini in grado di raccontare la storia dei vigneti e del territorio. L’idea cardine della Cascina Boccaccio è la riscoperta delle tradizioni: sia quelle familiari che quelle della coltura del territorio dell’ovadese. Dopo anni di declino è proprio grazie a produttori come Roberto e Ileana che si è potuta risollevare, tornando a produrre vini autentici e caratterizzanti di un territorio che ha ancora molto da offrire.
Cascina Boccaccio - Celso Zero

Cascina Boccaccio - Celso Zero 2018

Piemonte

13.00

Cascina Boccaccio - Celso Zero 2018

Piemonte

13.00
Cascina Boccaccio - Zina

Cascina Boccaccio - Zina

Piemonte

15.00

Cascina Boccaccio - Zina

Piemonte

15.00
Cascina Boccaccio - Dolcetto di Ovada Nonno Rucchein

Cascina Boccaccio - Nonno Rucchein Riserva 2015

Ovada DOCG

20.00

Cascina Boccaccio - Nonno Rucchein Riserva 2015

Ovada DOCG

20.00
Cascina Boccaccio - Celso

Cascina Boccaccio - Celso 2018

Ovada DOCG

15.00

Cascina Boccaccio - Celso 2018

Ovada DOCG

15.00
Cascina Boccaccio - Infernot Bianco

Cascina Boccaccio - Infernot Bianco

Piemonte

14.00

Cascina Boccaccio - Infernot Bianco

Piemonte

14.00