La Cantina di Enza

la cantina di enza

La Cantina di Enza è una piccola realtà artigianale nata nel 2009 a Montemarano, paese a forte vocazione viticola situato in provincia di Avellino. La titolare Enza Saldutti, coadiuvata dai genitori, intende valorizzare il territorio in cui vive attraverso la produzione di vini rispettosi dell’ambiente. L’azienda si estende complessivamente su sette ettari, cinque dei quali coltivati a vigna, mentre i rimanenti due sono dedicati a ulivi e seminativi. Enza rappresenta la quarta generazione di una famiglia contadina, e ritiene che non esistano pratiche agricole migliori di quelle tradizionali, basate sull’esperienza diretta e sull’osservazione quotidiana delle piante.

Per questo motivo, i lavori in campagna vengono svolti manualmente, mentre i trattamenti prevedono l’utilizzo esclusivo di rame e zolfo; le rese per ettaro, specie quando si tratta di vecchi ceppi, sono molto basse. I vigneti sono impiantati su terreni di natura prevalentemente argillosa, posti a un’altitudine di circa 350 metri s.l.m. ed esposti a sud. Le forti escursioni termiche dovute alla vicinanza del fiume Calore permettono di ottenere uve particolarmente ricche dal punto di vista aromatico. I vitigni coltivati sono il Fiano, la Coda di Volpe, l’Aglianico e la Coda di Volpe Rossa, quest’ultima presente in pochi esemplari all’interno di una vigna di settant’anni di età. Il rispetto nei campi si coniuga con una mano leggera in cantina, capace di esaltare la tipicità della materia prima senza inutili orpelli.

“Pes Crai” e “IV”, i due bianchi aziendali, spiccano per profumi, mineralità e un lieve accenno tannico dovuto alla macerazione sulle bucce dei mosti, mentre i rossi da Aglianico, l’Irpinia DOC “Passione” e il Taurasi DOCG “Padre”, sfoggiano complessità olfattiva e struttura non comuni. Decisamente originale è poi “Nata Rosa”, interpretazione in rosato di questo grande vitigno del Sud Italia caratterizzata da intensi sentori floreali e da una trama gustativa morbida e appena abboccata. Di grande interesse, infine, “Volpe Rossa”: definito da Enza “un Taurasi al femminile”, è la testimonianza concreta del recupero di una vecchia varietà dimenticata, dalla quale si ottengono appena 300 bottiglie di un rosso speziato al naso e vibrante al sorso.
La Cantina di Enza - Passione

La Cantina di Enza - Passione 2015

Irpinia DOC

17.00

La Cantina di Enza - Passione 2015

Irpinia DOC

17.00
La Cantina di Enza - Padre

La Cantina di Enza - Taurasi Padre 2013

Taurasi DOCG

29.00

La Cantina di Enza - Taurasi Padre 2013

Taurasi DOCG

29.00
La Cantina di Enza - Pescrai

La Cantina di Enza - Pescrai 2018

Campania

17.00

La Cantina di Enza - Pescrai 2018

Campania

17.00