Luca Bevilacqua

luca bevilacqua

Luca Bevilacqua – sommelier di origini abruzzesi con venti anni di esperienza alle spalle – ha scelto di intraprendere la sua avventura nell’ambito della produzione vinicola nel 2006 partendo dai vitigni di famiglia, sfruttati in passato unicamente per scopi di autoconsumo. La cantina LAB deve il suo nome alle iniziali dei figli di Luca e sorge ad Atessa in provincia di Chieti, estendendosi su circa 2,5 ettari di terreno da cui, per la prima vendemmia sono state ricavate meno di 3000 bottiglie divise in quattro etichette. Posti a circa 300 metri di altitudine sopra al livello del mare, i suoi vitigni affondano le radici su un terroir di natura principalmente argillosa.

Fin da subito Luca Bevilacqua ha scelto di seguire i principi dell’agricoltura biologica per coltivare le sue viti e per lavorarne i prodotti. L’idea che muove il progetto di Bevilacqua è quella di garantire un vino territoriale e dai tratti originali che sia accessibile e fruibile da tutti e in tutti i momenti della giornata: vini dal sapore schietto ma di ottima beva e non troppo sofisticati. In vigna non vengono svolti trattamenti fertilizzanti realizzati con additivi chimici e non si utilizzano diserbanti ma unicamente piccolissime quantità di rame; inoltre, la raccolta e la diraspatura degli uvaggi viene svolta unicamente a mano.

Anche in cantina gli interventi esterni sono ridotti al minimo indispensabile: la fermentazione avviene spontaneamente e senza controllo della temperatura con l’uso dei soli lieviti indigeni. L’affinamento viene poi generalmente svolto in tini o in vasche d’acciaio e/o vetroresina. Luca Bevilacqua sui suoi terreni tratta principalmente vitigni autoctoni abruzzesi. Coltiva e lavora uvaggi di Trebbiano d’Abruzzo, Montepulciano d’Abruzzo, Passerina e Pecorino per una produzione totale che non supera le 10000 bottiglie annue.