Pusole

pusole

La Cantina Pusole sorge nel cuore dell’Ogliastra, a Lotzorai, in provincia di Nuoro. Questa particolare zona della costa orientale della Sardegna gode di un clima mite grazie al semicerchio formato dalle montagne del Gennargentu, che la proteggono dai gelidi venti invernali. La famiglia Pusule possiede circa 11 ettari di proprietà disseminati tra i comuni di Lotzorai e Baunei. Roberto Pusule, enologo e vigneron della tenuta, ha intrapreso questo percorso dopo numerosi studi ad Alba, Piemonte. Roberto conduce l’azienda insieme alla famiglia, in particolare ai fratelli Loredana e Lorenzo.

I fratelli Pusule sono la 4 e fiera generazione di vigneron della cantina. Accanto alla produzione vinicola, questi ragazzi hanno associato l’allevamento allo stato brado di suini, fonte del concime utilizzato in vigna, e la coltivazione di mais ed olio d’oliva, in pieno accordo con la filosofia di una volta dell’azienda agricola in grado di autosostentarsi a 360°. I vitigni piantumati sono quelli tradizionali quali il Cannonau rosso, Cannonau bianco e Vermentino. Le piante sono allevate con metodi tradizionali e a basso impatto ambientale. In particolare, per il Cannonau si utilizza ancora la coltivazione ad alberello, storicamente legata a questo vitigno in particolare sulle isole maggiori. Il terroir della tenuta è composto principalmente da sabbia, pietre e granito, mentre i fiumi Pramaera e Girasole, che circondano il suolo vitato, mantengono abbondanti le risorse idriche e l’umidità. In vigna come in cantina Roberto decide di coltivare con minimo impatto ambientale, rigorosamente a regime biologico.

In vigna tutte le lavorazioni sono manuali, senza interventi invasivi, concimi chimici o utilizzo di fitofarmaci. Anche in cantina si segue con la stessa filosofia, non chiarificando o filtrando i vini e prediligendo solo lunghe macerazioni e lieviti indigeni. I vini della Cantina Pusole tramandano il forte carattere della terra sarda per il loro naturale legame con la macchia mediterranea. Sono vini ricchi di sentori fruttati, struttura e corpo, adatti a sostenere la tavola sarda. L’amore per le tradizioni e la passione della famiglia Pusule la ritroviamo nelle micce sfumature che contraddistinguono le etichette della cantina.