Terraquilia

terraqulia

La cantina TerraQuilia nasce nel 2004 a Guiglia, in Emilia-Romagna. Romano Mattioli – fondatore e co-gestore di questa cantina insieme alla figlia Giorgia, al genero Francesco, Sergio e Pietro – eredita la passione per il vino dal papà Arturo, che ha da sempre coltivato i suoi piccoli appezzamenti di terreno con metodi e trattamenti naturali. L’azienda vinicola nasce proprio per offrire a tutti coloro che apprezzano le tradizioni antiche vini prodotti con il solo lavoro manuale dell’uomo e che riportano in bottiglia purissimi succhi d’uva. Il nome TerraQuilia significa proprio “Terre di Guiglia”, zona dove sono collocati tutti e tre i poderi di proprietà della famiglia Mattioli, divisi in Conca d’Oro, Fratelli Bandiera e La Riva. Seppur con esposizioni differenti, sono tutti situati tra i 400 e i 500 metri di altezza sopra al livello del mare e caratterizzati da un sottosuolo composto principalmente da argilla, sabbia e limo.

È il 2004 quando vengono impiantate le prime viti a podere Conca d’Oro; solo pochi anni dopo, nel 2012, si è deciso di vinificare secondo metodi naturali e biologici, rispettando a pieno tutte le tradizioni tramandate dal padre di Romano. In vigna e in cantina non vengono utilizzati additivi chimici volti alla fertilizzazione dei terreni o aggiunte di lieviti all’infuori di quelli indigeni per quanto riguarda i processi di lavorazione. L’ecosostenibilità e il tentativo di ridurre al minimo l’impatto ambientale, inoltre, sono valori di cui si è tenuto conto anche nel corso della costruzione della nuova sede dotata di cantina sotterranea e spazi più ampi effettuata nel 2016.

Tramite l’utilizzo di un moderno impianto fotovoltaico si sfruttano le energie rinnovabili e vengono inoltre recuperate le acque piovane per riutilizzarle all’interno dei sistemi di irrigazione dei vigneti. La cantina – certificata biologica da ormai dieci anni – si occupa della coltivazione di diverse varietà sia a bacca nera che a bacca bianca, tra cui troviamo: Lambrusco Grasparossa, Malbo Gentile, Sangiovese, Pignoletto, Trebbiano, Moscato, Malvasia, Traminer e Verdicchio di Guiglia. La produzione totale annua di questa cantina raggiunge circa le 65000 bottiglie.