Conti

castello conti

Le Cantine del Castello sono tre sorelle con la passione comune del vino, entusiaste nel creare un prodotto unico nel suo genere, che dal 2006 dopo percorsi formativi differenti, si sono trovate insieme nella cantina di famiglia a risollevare le sorti e portarla in una nuova dimensione. Il vignaiolo è un mestiere difficile, una combinazione di diversi fattori che vanno dalla cura della vigna al processo di lavorazione in cantina. Il passaggio ad una nuova generazione è sempre una cosa delicata che bisogna gestirla con pazienza e con tenacia in modo da far progredire l’azienda nel suo intento. L’azienda è stata fondata nel 1963 da papà Ermanno a Maggiora (Novara) in Piemonte. Sin dai primi tempi Ermanno vuole produrre vini dal grande invecchiamento come il Boca, difendendone la sua tipicità.

Questo vino è stato trasmesso alle tre sorelle cercando di conservarne le caratteristiche principali. La cantina è stata fondata considerando diversi fattori, tra cui il terroir della zona che è prevalentemente costituito da porfidi rossi e rocce di un super vulcano fossile. In una zona come questa riescono a convivere più tipologie di terroir come le sabbie marine del Lessona, i terreni fluvio – glaciali del Ghemme e quelli ferrosi del Gattinara in un ecosistema che permette alla vigna di crescere in un ambiente protetto e ideale.

Le vigne si trovano a Maggiora, i terreni di proprietà si estendono per tre ettari e sono suddivisi in sette vigne, dedicate prevalentemente alla coltivazione del nebbiolo, vespolina e uva rara, che in percentuali differenti e attraverso un lungo invecchiamento costituiscono il Boca, espressione territoriale con gusti e sentori minerali. Le cantine del Castello è la storia di amore per la propria terra, di pazienza e di studio per creare prodotti dal lungo invecchiamento e conservarne la tradizione per lungo tempo. Il continuo progresso e la continua ricerca è l’obiettivo che le tre sorelle si sono imposte nel tempo portando onore al vino e alla cantina creata dal padre.