Jacques Lassaigne

Jaques Lassaigne

La maison Jaques Lassaigne sorge a Montgueux, un piccolo e caratteristico villaggio sito nella zona meridionale dell’aerea di produzione dello Champagne. Emmanuel e Ludovic, vigneron di nuova generazione e figli di Jaques Lassaigne, oggi dirigono la tenuta di 4 ettari circa, con grande passione ed entusiasmo. La zona dello Champagne destinata alla coltivazione di uve per la creazione dell’omonimo vino è la zona vinicola posta più a nord in Europa. La resa eccezionale è da attribuirsi ad una combinazione di fattori del tutto singolare. Infatti, il clima locale è caratterizzato da pioggia, umidità e gelate invernali.

Le viti vengono quindi lasciate basse (max 60 cm.) in modo da sfruttare il calore riflesso dalla terra. Il suolo della Champagne contiene poi quantità variabili di sedimenti di gesso, molto poroso e quindi in grado di trattenere molta acqua e assicurare quindi alla vite una buona sussistenza, senza però offrire le migliori condizioni vegetative e fertili e costringendo la vite ad affondare le sue radici in profondità alla loro ricerca: com’è noto la vite è capace di dare i migliori risultati proprio in condizioni difficili. I principali vitigni coltivati nella Champagne hanno ciascuno il proprio ruolo: lo Chardonnay per la finezza ed eleganza, il Pinot Nero per la struttura e gli aromi e il Pinot Meunier per la ricchezza e la complessità aromatica di frutti così come la struttura.

Le cinque aree di produzione della Champagne sono: Montagne de Reims, Côte des Blancs, Vallée de la Marne, Côte de Sézanne e Aube. I vigneti di proprietà insieme ad una piccola quantità di uve provenienti da vecchie vigne di conferitori di fiducia danno vita a Champagne di eccezionale finezza. Sia in cantina che in vigna Emmanuel cura le proprie piante evitando l’utilizzo di diserbanti e prodotti chimici. Non sono aggiunti elementi di sintesi, filtrazioni o chiarifiche per non alterare le eccellenti qualità delle uve dei mosti. La vinificazione segue il tradizionale metodo champenoise con doppia fermentazione in bottiglia. Emmanuel e Ludovic sono stati in grado di donare personalità alle singole parcelle di vite creando cuvées uniche e di forte carattere. Il grande Champagne con loro esiste ancora.