Cascina Val Liberata

Cascina Val Liberata

L’azienda vitivinicola Cascina Val Liberata sorge nel cuore del Basso Monferrato, nel piccolo comune di Villamiroglio, Piemonte. In un territorio che da sempre risulta vocato per la produzione di grandi vini ed eccellenze enogastronomiche, i due coniugi Deirdre O’Brien e Maurizio Caffer, decidono nel 2014 di acquisire una tenuta e di incominciare a produrre vino. La tenuta si compone di circa 10 ettari di proprietà, di cui quasi 4 destinati alla viticoltura mentre i restanti sono utilizzati per la coltivazione di ulivi, piante ed alberi da frutto.

Cascina Val Liberata racconta la storia di questo territorio a partire proprio dalle qualità vitate, che non potevano che essere quelle tradizionali ed autoctone della zona come il Nebbiolo, il Grignolino ed un’antichissima specie che rischiava l’estinzione, la Slarina. Sin dalle prime vinificazioni Deirdre e Maurizio decidono di approcciarsi alle loro vigne in modo del tutto rispettoso e il più naturale possibile: per farlo si allineano con la filosofia biodinamica e biologica. Tra i filari non si usano pesticidi o prodotti chimici; le piante, allevate a giropoggio, sono arricchite con preparati biodinamici e decotti vegetali che proteggono dalle malattie più comuni.

Ogni autunno si pratica il sovescio e si seguono i calendari lunari per la raccolta e l’imbottigliamento. Le 3 etichette prodotte dalla tenuta sono il frutto di duro lavoro e grande passione; l’unicità di questi vini viene enfatizzata dalla totale assenza di correzioni, filtrazioni o chiarifiche. Quello che si beve è semplicemente il frutto di un terreno sano e una grande cura in cantina, nulla di più. Cascina Val Liberata si conferma essere una stupefacente e giovane realtà in grado di unire tradizione e innovazione, sorso dopo sorso.