BLACK FRIDAY: -20% su tutti i vini. CODICE: BFD20 | Spedizione gratuita oltre 49€

Casa Zuffada

In Oltrepò Pavese Francesco Cardinali produce metodo classico, base Pinot Nero. Un grande lavoro di rivalorizzazione del territorio, in collaborazione con Salvo Foti.

Casa Zuffada è una realtà che si trova nel cuore dell’Oltrepo’ Pavese, a Ruino, in provincia di Pavia. Francesco Cardinali inizia il suo progetto nel 2010, anno in cui acquista la struttura e i terreni circostanti.  

Restaura la cascina e crea un bellissimo agriturismo, circondato dai vigneti. Intorno alla struttura, infatti, Francesco ritrova un centenario appezzamento misto di Pinot Nero, Nebbiolo e Croatina, ormai dimenticato. Decide allora di investire su quelle viti, poste a 600 metri di altitudine, in un territorio da sempre conosciuto per la sua vocazione vitivinicola. 

Al recupero e riordino del vecchio vigneto decide di realizzare un nuovo impianto di Pinot Nero: acquista perciò circa 7000 barbatelle in Francia, tra il 2013 e il 2014, per poi iniziare la produzione di spumante metodo classico circa due anni dopo, su una vigna di circa un ettaro.  

Il progetto viene realizzato anche grazie alla preziosa consulenza dell’enologo Salvo Foti: le viti vengono allevate ad alberello e disposte secondo il sistema delle quiconce. Si tratta di un tipo di training della vite particolare, che si ispira al numero cinque dei dadi da gioco, in cui sono disposte ripetitivamente quattro viti ai lati e una al centro. Un tipo di allevamento che rende la vite totalmente autonoma nel suo sviluppo, ma molto difficile e impegnativo da lavorare.  

Le vigne hanno certificazione biologica dal 2017, ma sin dall’inizio non sono mai state trattate con agenti chimici invasivi: si somministrano piccole quantità di zolfo e rame solo secondo necessità.  

Casa Zuffada realizza una sola etichetta: uno spumante metodo classico, 100% Pinot Nero, non dosato. Le uve crescono in un territorio dal clima continentale temperato, caratterizzato da forti escursioni termiche che contribuiscono allo sviluppo di intensi bouquet aromatici.  

In cantina la filosofia produttiva rispecchia quella agricola: le fermentazioni sono spontanee e avvengono senza l’utilizzo di lieviti selezionati, all’interno di contenitori in acciaio. Il tiraggio avviene in primavera, sempre con lieviti indigeni, e l’affinamento in bottiglia ha una durata minima di 30 mesi.  

Al momento della sboccatura non è previsto alcun dosaggio e non è prevista l’addizione di anidride solforosa durante nessuna fase di produzione.  

La produzione annuale si attesta intorno alle 5000 bottiglie: si tratta di un prodotto unico, grande interpretazione del Pinot Nero made in Italy.  

Casa Zuffada - Metodo Classico Pinot Nero Pas Dosé

Casa Zuffada - Metodo Classico Pinot Nero Pas Dosé

VSQ

41.00

Casa Zuffada - Metodo Classico Pinot Nero Pas Dosé

VSQ

41.00
Prodotti nel carrello

Delivery presto disponibile!

Potrai verificate la copertura delivery nella tua zona e ordinare comodamente da casa tua.