Nicola Gatta

nicola gatta

L’area di produzione di Nicola è a Giussago in provincia di Brescia dove conta 5,5 ettari vitati in prevalenza per la produzione di spumante. Ha improntato la sua azienda attraverso la filosofia dell’agricoltura biodinamica con il rispetto della biodiversità e dalla vigna stessa. All’interno di un territorio fatto da mille contrapposizioni Nicola ha deciso di perseguire con forza la strada dell’artigianalità non unendosi al consorzio del Franciacorta e rimanendo un cavallo bianco con una filosofia artigianale. Le uve che Nicola ha deciso di usare per la produzione del suo prosecco sono quelle della zona come Chardonnay e Pinot Nero, coltivate a circa 400 m.s.l.m in vigne che non vengono trattate da nessuna forma chimica.

Le fermentazioni del prosecco prodotto da Nicola Gatta avvengono spontaneamente su lieviti indigeni. I tempi di affinamento sono stati tradotti in lune seguendo i principi dell’agricoltura biodinamica dando alla luna il valore di circa 29 giorni. Gli spumanti di Nicola Gatta rispecchiano la sua filosofia sia nel carattere che nell’animo. Hanno un perlage fine e sottile che attraversa un fondo semi torbido tendente a un giallo pallido dato dall’assenza di filtrazioni nella fase di imbottigliamento. I suoi spumanti si presentano con profumi legati alla frutta secca e agrumi che si legano a note di pane tostato. Sul palato sono grintosi, diretti e con una spinta elegante che dona freschezza nel complesso.