L’azienda vitivinicola Cascina Gasparda sorge nel cuore del Monferrato, Piemonte, nel paese di Olivola. 

La tenuta nasce come una tradizionale realtà agricola monferrina a conduzione familiare, dove si vinifica e si coltiva seguendo i cicli della natura e le tradizioni contadine ed il vino si produceva solo per l’uso familiare. Con l’avvento delle nuove generazioni, a partire dal 2010, si decide di creare la prima produzione imbottigliata di Cascina Gasparda, che in poco tempo riesce conquistarsi il le attenzioni di numerosi fortunati assaggiatori. 

Cascina Gasparda si estende per oltre 7 ettari di terreno, 5 dei quali destinati alla coltivazione della vite; qui le varietà coltivate sono quelle tradizionali come la Freisa, la Barbera, il Cortese e il Moscato, ma a farla da padrone è sua maestà il Grignolino.  

Le parcelle di vite sorgono in territorio variegato, ricco, in prevalenza collinare, dove i colori del suolo variano dalle argille rose a quelle grigie, sino ad arrivare alle coste marnose dove il Grignolino trova il suo habitat per eccellenza e rende le sue uve polpose e ricche di sentori. 

Cascina Gasparda entra far parte del mondo dei vini biologici con l’idea di conservare e mantenere il più possibile in salute il territorio e le piante. In vigna si lavora esclusivamente a mano, senza interventi invasivi o prodotti chimici; l’idea è quella di mantenere il suo sano per ottenere vini sani. Ugualmente in cantina le uve sono accompagnate durante i processi di vinificazione in modo naturale, con fermentazioni selvagge, lieviti indigeni e nessuna filtrazione o chiarifica al momento dell’imbottigliamento. 

I vini di Cascina Gasparda raccontano la storia di un territorio vigoroso, contadino, ma mai banale; sono succhi enoici di ottima struttura e alcolicità ma comunque caratterizzati da una beva straordinaria.