Spedizione gratuita da 79€

Magazine

Interviste / Magazine

Cà Sciampagne racconta: i vini naturali delle Marche

Carlotta Peso 18 Luglio, 2022

Quando si tratta di degustare le sue etichette c’è solo che l’imbarazzo della scelta.

I vini naturali marchigiani di Ca Sciampagne raccontano un territorio abbracciato da mari e monti; ma soprattutto, ci insegnano l’importanza del produttore audace. Il mantra di Tenuta Ca Sciampagne, però, è solo uno: dar vita a vini diversi da quelli canonici e che rappresentino a 360 gradi un territorio, una famiglia e una tradizione.

Dove è situata la cantina Ca Sciampagne?

Tenuta Ca Sciampagne si trova nell’entroterra marchigiano, nella provincia di Urbino e al confine con la Romagna. È una cantina che, ironicamente, si può definire “marchignola”. Il comprensorio del Montefeltro è una delle zone italiane più rinomate per storia, cultura e ambito enogastronomico; è qui che si può gustare secondo molti una delle migliori qualità di tartufo della penisola.
La grande fortuna dei vitigni Ca Sciampagne è quella di trovarsi a poca distanza sia dal mare che dalla catena montuosa appenninica. La tenuta è situata all’interno del Parco Naturale dei Monti delle Cesane, un territorio quindi ricchissimo di biodiversità e specie animali e vegetali.

Quali sono le peculiarità di questi terreni?

L’azienda si compone di un totale di 20 ettari, di cui circa 7,5 vengono coltivati a vite. Tutti i vitigni affondano le radici in un sottosuolo composto principalmente da argilla, calcare e marne che donano all’uva una mineralità unica.

Da chi viene gestita l’azienda? E secondo quali pratiche?

L’azienda agricola è di proprietà di Paola Grillo. Le vigne e tutto ciò che comprende l’ambito vitivinicolo, invece, vengono gestite dal vignaiolo e cantiniere Leonardo Cossi. È importante ricordare sempre che “il vino nasce in vigna” e che, pertanto, sia fondamentale utilizzare un approccio il più naturale possibile.
Le vendemmie si svolgono rigorosamente a mano e gli unici trattamenti che vengono svolti sulle piante prevedono l’utilizzo di zolfo bagnabile e di azolite al posto del rame. L’azolite è una polvera vulcanica completamente naturale utile a nutrire i terreni. I vini naturali di Ca Sciampagne sono il frutto, in primis, di una buona cura del vigneto.
La certificazione biologica è estesa anche alla cantina, dove non si utilizza nulla al di fuori dell’uva. Le fermentazioni sono tutte spontanee e non prevedono l’utilizzo di lieviti aggiunti. Non vengono svolte filtrazioni di alcun tipo e per la chiarifica si sfruttano unicamente i naturali cambi di temperatura stagionali. Molta attenzione viene riservata anche ai cicli lunari, in base ai quali vengono svolti i processi di affinamento e vinificazione.

La terra del Montefeltro è ricchissima di storia e tradizione: come vengono omaggiate dalla cantina?

I vini naturali di Tenuta Ca Sciampagne sono estremamente legati al territorio e al valore della tradizione. Il vino bianco Rafael, per esempio, è un omaggio a Raffaello Sanzio – detto “il divino” -, uno dei pittori più famosi della storia e originario proprio di Urbino.
Per omaggiare il territorio e sottolinearne l’importanza, inoltre, abbiamo prodotto le nostre botti in rovere con legni autoctoni provenienti proprio da questa zona.

Quali varietà di uve vengono trattate in azienda?

Le uve da cui nascono i vini naturali Ca Sciampagne sono principalmente Biancame (Bianchello), Sangiovese, Chardonnay, Sauvignon Blanc, Aleatico e Alicante. La proposta si divide abbastanza equamente tra vini bianchi, rossi, rifermentati (di cui alcuni secondo metodo ancestrale); Antani è poi il “Pavarotti dei passiti”, l’unico proposto dalla cantina.

Esistono delle “linee” tra le etichette Ca Sciampagne?

No, non ci sono delle vere e proprie linee: i vini naturali marchigiani di Ca Sciampagne seguono un percorso tutto loro, dettato dalle emozioni. Revoluscion è un po’ il vino “esperimento”, diverso di annata in annata: per questa etichetta si testano sempre nuove procedure sperimentali e innovative. Dal 2016 – primo anno di produzione di questo vino – si è sempre proposto un qualcosa di differente rispetto alla volta precedente.
Spavengol, invece, è l’etichetta che racconta il vignaiolo e il suo lavoro in vigna. Sorseggiare questo vino scatena una serie di emozioni che richiamano la giornata del vigneron sui suoi terreni: sentirete la freschezza dell’alba, l’immensità della luce quotidiana e la nostalgia del tramonto.

Guarda l’intervista completa:

 

 

Ca Sciampagne - Guidobaldo

Ca Sciampagne - Guidobaldo Rosso 2017

Marche

18.00

Ca Sciampagne - Guidobaldo Rosso 2017

Marche

18.00
Ca Sciampagne - Passito Antani

Ca Sciampagne - Passito Antani

Marche

40.00

Ca Sciampagne - Passito Antani

Marche

40.00
Ca Sciampagne - BelloRibelle Orange

Ca Sciampagne - BelloRibelle Orange 2018

Marche

18.00

Ca Sciampagne - BelloRibelle Orange 2018

Marche

18.00
Ca Sciampagne - BelloRibelle PetNat

Ca Sciampagne - BelloRibelle PetNat 2019

Marche

18.00

Ca Sciampagne - BelloRibelle PetNat 2019

Marche

18.00
Ca Sciampagne - Guidobaldo Petnat

Ca Sciampagne - Guidobaldo Petnat 2019

Marche

18.00

Ca Sciampagne - Guidobaldo Petnat 2019

Marche

18.00
Ca Sciampagne - Zigara

Ca Sciampagne - Zigara 2020

Marche

18.00

Ca Sciampagne - Zigara 2020

Marche

18.00
Ca Sciampagne - Sacrade Bucce

Ca Sciampagne - Sacrade Bucce 2017

Marche

25.00

Ca Sciampagne - Sacrade Bucce 2017

Marche

25.00
Ca Sciampagne - Raphael

Ca Sciampagne - Raphael 2019

Marche

18.00

Ca Sciampagne - Raphael 2019

Marche

18.00

Delivery presto disponibile!

Potrai verificate la copertura delivery nella tua zona e ordinare comodamente da casa tua.