Spedizione gratuita da 79€

Magazine

Esplora / Magazine

Dove bere vini naturali a: Verona

Alice Carpi 13 Luglio, 2022

I vini naturali a Verona sono una filosofia abbracciata da locali storici e ricercati, attenti tanto alle etichette presenti in cantina, quanto alle materie prime usate in cucina.

In questa città si aggirano personaggi tra loro molto diversi. Ci sono una scrittrice e un pensionato, una giovane rivoluzionaria e un uomo misterioso. C’è pure una certa Giulietta
In comune, due grandi passioni: i vini naturali, e la città di Verona.
Insieme, fanno scintille.

Ratafià

Ai tavolini di Ratafià, di tanto in tanto, si siede Mr. Vintage. Un uomo alto, con la barba e sempre un po’ imbronciato. La prima volta s’è lasciato conquistare dalle luci soffuse. Oggi basta una scusa, una qualsiasi – volevo mangiare qualcosa… Stringe sottobraccio il giornale di qualche giorno prima, che ancora deve leggere. L’osteria veronese lo accoglie con un cenno del capo e un sorriso, perché da qui le persone non passano mai per caso, e i camerieri dell’Osteria lo sanno bene. Ratafià è un locale accogliente e conviviale, dove si bevono birre artigianali e vini naturali di nicchia. L’acqua è il bene comune, e per questo da Ratafià è sempre gratis. Menu vegetariani e sfiziosi, con un occhio di riguardo per i piatti celiaci. Un calice di vino naturale, magari macerato, e un cicchetto da abbinare. Il tutto condito da quell’atmosfera calda dei luoghi moderni e alternativi che accolgono senza giudicare. Cos’altro si potrebbe chiedere? Mr. Vintage si tocca la pancia, contento e soddisfatto. Fa girare il calice e brinda al giornale che non leggerà mai, ha di meglio da fare. Al ratafià i vini naturali condiscono i sorrisi dei suoi commensali. E forse, forse, il bene comune sta proprio qui.

Dove:  Piazza XVI Ottobre 17, Verona

 

Maddalene

Si sente ancora odore di panificati tra i muri del Maddalene, panificio degli anni ’50 convertito a enoteca. Quando i tre soci hanno deciso di provarci, hanno provato a chiudere gli occhi e immaginarsi un locale sostenibile e recuperato, rispettoso della storia che è passata attraverso i muri, ma con uno sguardo diretto al domani. Da Maddalene entra ogni mattina Ms. Recup, una signorina giovane e curiosa, di cui è impossibile indovinare l’età. Ogni tanto viene per pranzo, si siede e prova uno di quei piccoli piatti sfiziosi che da Maddalene hanno il sapore della sorpresa. Ordina un calice di uno dei vini naturali preferiti, e lascia che nel bicchiere passino le sinfonie più disparate: sono produttori che interpretano il proprio vino come se fosse una musica leggera e personalissima. I tre piani del Maddalene, ristrutturati utilizzando solo materiali di recupero, affascinano a ogni scalino e creano un’atmosfera a cui – una volta scoperta – non è più possibile rinunciare. Quando Ms. Recup si alza ed esce, saluta con educazione il suo cameriere preferito. A prestooo, le dice lui. Al Maddalene parlano cosììì. E ci piace.

Dove: Via Cantarane 69 (Veronetta), Verona

 

Greppia

In una tranquilla e silenziosa piazzetta del Centro Storico di Verona, ogni giorno apre le proprie porte un locale moderno, spazioso e dai vini naturali incredibili. Più che un ristorante è un’istituzione: dal 1975 gli amanti della buona cucina e del vino autentico passano di qui, si siedono, e si innamorano. I piatti veronesi, tipici della tradizione regionale, sono accompagnati da 300 etichette di vini naturali e biodinamici. Giulietta scende dal suo balcone, a pochi passi da qui, ed entra alla Greppia senza chiedere permesso. Tipico di Giulietta, quello che vuole è suo, a ogni costo. Si siede e dice che sta aspettando qualcuno. Nel frattempo, un calice del vostro vino migliore. I camerieri della Greppia si scambiano un’occhiata. Il sommelier le porta una bottiglia particolare e ricercata. Un altro giovane si permette di offrirle un bel piatto di fettuccine, con la sfoja fatta in casa. Ora, non resta che aspettare. La cantina scelta è di nicchia, lavora in biodinamica e produce vini naturali genuini, morbidi, e avvolgenti. Una coccola per chi ne ha bisogno. Dopo un paio d’ore, Giulietta non aspetta più nessuno.
Si è innamorata di ciò che aveva davanti.

Dove: Vico Samaritana 3, Verona

 

Ziga Bistrò

Non è Parigi, ma un po’ ci assomiglia. E però una differenza c’è: qui si mangia e si beve da Dio. Un luogo che deriva dal bistro parigino Au Lapin agile, il posto preferito di Picasso e Modigliani. Marcella Bianchi non apre un locale, ma crea un mondo dove emozionarsi man a mano che ci si addentra. Le pareti colorate, quel blu che accende l’anima e l’arredamento ispirato all’800 accolgono, promettono, e non lasciano mai delusi. La cucina è vegetariana e attentissima alle provenienze delle materie prime. Tutte le erbe aromatiche sono il frutto dell’Orto dello Ziga, un progetto parallelo cominciato nel 2021. Ad accompagnare un menu rustico e sfizioso al tempo stesso ci pensano le ricercatissime etichette di vini naturali, che abbracciano la filosofia del locale con vini biodinamici provenienti da tutto il mondo. Ms. Bohémien è una scrittrice in crisi. Passa di qui per caso in una mattina piovosa di inizio autunno, e quando entra scopre il sole. Il suo tavolino è sempre lo stesso. Si siede, estrae carta e penna, e si immerge nel suo capolavoro. Qui ha scoperto l’ispirazione. E che sia brunch, pranzo o cena, abbina sempre un calice del suo vino naturale preferito. Et voilà.

Dove: Via IV Novembre 1B, Verona

 

Osteria La Mandorla

Nel cuore pulsante di Verona il battito cardiaco aumenta un po’; è l’effetto che fa La Mandorla, locale storico rinnovato da due giovani gestori, che volevano portare la tradizione al livello successivo, rendendola agevole e ricca di sapori autentici e genuini. Il territorio di Verona si racconta attraverso questo locale ricco di vini naturali, dove si respira la storia di questa splendida città.. Il Bar storico si trasforma così in una chicca enologica che non lascia scampo. Polpette, cicchetti, aperitivi, birre di tutti i colori e vini naturali indimenticabili: questo è il menu perfetto per una serata senza paragoni. Lo sa bene il Signor Goto, che qui si fa riempire il bicchiere da anni. Ormai ha una certa età, e se con una mano si appoggia al suo bastone, con l’altra brinda ai luoghi che cambiano e restano gli stessi. Di qui ci passa nel tardo pomeriggio, prima che si riempia di quei giovani affamati e assetati di esperienze e di vini. Però ogni tanto gli piace rimanere a guardare tutta quella vita che gli scorre di fianco. E tra un goto di vino naturale e l’altro, sentenzia ad alta voce: l’omo pien de vin, el te parla anca in latin!

Dove: Via Alberto Mario 23, Verona

 

Scopri le etichette di vini naturali veneti su FLORWINE.COM

 

Cantine Armani - Casa Belfi Naturalmente Frizzante

Cantine Armani - Casa Belfi Naturalmente Frizzante

Veneto

13.00

Cantine Armani - Casa Belfi Naturalmente Frizzante

Veneto

13.00
La Biancara - Garg' n' go

La Biancara - Garg' n' go

Veneto IGT

15.00

La Biancara - Garg' n' go

Veneto IGT

15.00
Filippi - Vindagoti

Cantina Filippi - Vindagoti 2020

Verona IGT

19.00

Cantina Filippi - Vindagoti 2020

Verona IGT

19.00
Tenuta L'Armonia - LAB Ufo Rose-2

Tenuta L'Armonia - LAB Splendido Splendente

Veneto

18.00

Tenuta L'Armonia - LAB Splendido Splendente

Veneto

18.00
Muni - Pinot Nero

Muni - Pinot Nero

Veneto IGT

28.00

Muni - Pinot Nero

Veneto IGT

28.00
Insolente - ME2

Insolente - ME2 Metodo Classico 2018

Veneto

29.00

Insolente - ME2 Metodo Classico 2018

Veneto

29.00
Il Cavallino - Granselva

Il Cavallino di Sauro Maule - Granselva 2019

Veneto IGT

12.00

Il Cavallino di Sauro Maule - Granselva 2019

Veneto IGT

12.00
Sieman - Prato Alto

Sieman - Prato Alto 2020

Veneto IGT

18.00

Sieman - Prato Alto 2020

Veneto IGT

18.00

Delivery presto disponibile!

Potrai verificate la copertura delivery nella tua zona e ordinare comodamente da casa tua.