Solo vini Naturali, Artigianali Biodinamici e vini FIVI | Spedizione gratuita oltre 49€

Magazine

Magazine / Scopri

Champagne VS Spumante italiano: le differenze

Alice Carpi 14 Dicembre, 2022

Cominciamo col dire che non è solo una questione di appartenenza geografica: amare lo Champagne o lo Spumante italiano si muove oltre il semplice affetto nei confronti dell’una o dell’altra tradizione. O almeno, così dovrebbe essere!

Tra le bollicine migliori al mondo, infatti, la sfida nel decretarne la migliore va avanti da anni. Nonostante lo Champagne goda di una fama maggiore – merito dei francesi (questo glielo dobbiamo) e delle loro incredibili capacità commerciali, anche lo spumante italiano ha saputo farsi strada nel mondo dei Metodo Classico, tanto che sono sempre di più gli appassionati che tra Francia e Italia scelgono il Bel Paese. Ma analizziamo meglio le differenze tra Champagne e Spumante e chi vince – se esiste un vincitore – nella sfida Champagne VS Spumante.

Cosa sono i vini spumanti

Partiamo col dire che “spumante” identifica in generale una tipologia di prodotto, per la precisione un vino con le bollicine e con una pressione di almeno 3,5 bar. La pressione rappresenta l’anidride carbonica contenuta all’interno della bottiglia e generata dalla seconda fermentazione (o rifermentazione). La pressione è anche ciò che differenzia un vino frizzante da un vino spumante: nel primo caso, infatti, la pressione all’interno della bottiglia è compresa tra 1 e 2,5 bar, e non può superare questa cifra.

I vini spumanti sono così chiamati per la spuma che producono, ossia quell’effervescenza causata dall’anidride carbonica che è propria di tutte le bollicine, siano essere prodotte secondo Metodo Charmat o Metodo Classico. Gli spumanti sono dunque sia quelli italiani che quelli francesi (Champagne compreso), sia la Cava spagnola che il Prosecco di Valdobbiadene. Ciò che cambia è la provenienza e il metodo di produzione. Nel caso del Prosecco, per esempio, si tratta di un vino la cui spuma è generata attraverso il metodo dell’autoclave. Dunque, rappresenta una categoria di vini spumanti altamente bevibili ma dal procedimento molto più semplice.

Gli spumanti italiani Metodo Classico

Per quanto riguarda gli spumanti italiani lavorati secondo il Metodo Classico (ossia quel processo che permette una seconda rifermentazione in bottiglia e una messa in commercio che avverrà molto più lentamente rispetto a uno spumante da autoclave), ne esistono parecchi. L’Italia è infatti un paese dalle miriadi di cantine che da nord a sud creano vini effervescenti e dalle bollicine curiose e vivaci. Tuttavia, ci sembra doveroso stilare una lista dei più famosi, che sono poi quelli che a livello internazionale se la giocano con la denominazione dello Champagne AOC.

  • Trento DOC

Il Trento DOC è senz’altro una delle denominazioni più importanti di vini spumanti Metodo Classico in Italia. Può essere prodotto solo nella provincia di Trento, in un territorio che si estende su un totale di circa 800 ettari vitati. Deve la sua fortuna a Giulio Ferrari, produttore della famosa bollicina omonima. Il Trento DOC rappresenta inoltre la prima denominazione italiana ad aver svolto la rifermentazione in bottiglia secondo  Metodo Classico. Le uve che si possono utilizzare per la produzione di questa bollicina  sono Chardonnay, Pinot Bianco, Pinot Nero e Pinot Meunier.

  • Franciacorta 

La denominazione del Franciacorta DOCG è nata nel 1967. Molti produttori naturali tuttavia decidono deliberatamente di uscire dalla denominazione e continuare a produrre vini spumanti all’interno della regione Franciacorta ma senza la denominazione. Tra questi si annoverano gli spumanti naturali di Nicola Gatta. La Franciacorta identifica un territorio che coincide con la provincia di Brescia (19 comuni) fino all’estremità meridionale del Lago d’Iseo. Le uve ammesse sono Pinot Nero, Pinot Bianco e Chardonnay. Molto famoso è anche il Franciacorta Saten, da sole uve bianche e con caratteristiche uniche.

  • Oltrepò Pavese Metodo Classico DOCG

L’Oltrepò Pavese Metodo Classico DOCG è una denominazione che identifica le bollicine prodotte nella provincia di Pavia, regno indiscusso del vitigno Pinot Nero in Italia. Gli ettari dedicati alla coltivazione di uve per la produzione di questa bollicina iconica italiana sono circa 770, e la denominazione ufficiale in uso corrente risale al 2007. Le uve destinate allo spumante d’Oltrepò Pavese sono quelle di Pinot Nero che deve essere presente per almeno il 70% della cuvée. Al suo fianco possono essere assemblate le uve di Chardonnay, Pinot grigio e Pinot bianco, da sole o insieme ma non possono mai superare il 30%.

  • Alta Langa DOCG

Dal Piemonte arriva la quarta bollicina Metodo Classico più importante in Italia: l’Alta Langa DOCG. Si tratta di spumanti strutturati dai sentori di crosta di pane e sensazioni di vaniglia. Vengono prodotti nelle province di Cuneo, Asti e Alessandria, su un terreno di circa 300 ettari totali. I vitigni utilizzati possono essere Pinot Nero e Chardonnay.

Gli spumanti francesi

Di fianco a queste bollicine italiane eccezionali, si erge fiero il Metodo Classico (in Francia chiamato Metodo Champenoise) francese. Di fianco allo Champagne esistono altri vini spumanti francesi da Metodo Classico che meritano di essere almeno citati. Eccezionali sono i Crémant, bollicine fresche, eleganti e fragranti prodotte principalmente in Alsazia ma in tutta la Francia. Anche le Blanquette de Limoux, bollicine metodo classico prodotte principalmente in Languedoc-Roussillon e antenate dello Champagne.

Lo Champagne

Tuttavia, a vincere il primato in Francia e nel mondo c’è sempre lui: lo Champagne. Lo Champagne prende il nome dalla regione da cui proviene, a nord est di Parigi. Una regione decisamente vasta e suddivisa in 5 principali sottozone: Montagne de Reims, Côte des Blancs, Vallée de la Marne, e Côte de Bar. Gli spumanti Champagne sono bollicine eccellenti, merito di una tradizione antichissima e di un terroir unico, sia a livello di microclima che a livello di suolo. Il terreno della Champagne è noto per la presenza di gesso che dona note incredibili alle uve coltivate. Per produrre Champagne i vitigni utilizzati sono Pinot Noir, Pinot Meunier e Chardonnay.

Le differenze tra Champagne e Spumante italiano

Lo Champagne è tendenzialmente più blasonato dello Spumante italiano, merito in primis della capacità dei francesi di celebrare i loro prodotti come nessun altro al mondo.

In secundis, senza dubbio lo Champagne gode di un terroir unico. I Cru da cui provengono le uve utilizzate per lo Champagne hanno la fortuna di avere sottosuoli incredibili, merito delle colline di calcare ricchissime di fossili marini e gesso. Il gesso, data la sua alta porosità, trattiene l’acqua che ridistribuisce lentamente alle viti durante i periodi di siccità.

Inoltre, le radici sono “costrette” a scendere nel profondo e in questo modo riescono a raggiungere uno strato minerario molto ricco che si riversa poi nelle caratteristiche delle uve. Di fianco al suolo, anche il microclima, l’altitudine e le esposizioni solari trovano in questa zona un perfetto connubio, atto a far sviluppare le uve per lo Champagne al meglio delle proprie possibilità.

Infine, a livello gustativo le differenze tra Champagne e Spumanti italiani sono piuttosto evidenti. Non si tratta di migliore o peggiore, perché arrivati a questo punto è una mera questione di gusto. Lo Champagne tuttavia possiede una spiccata nota di lievitati che tendenzialmente manca agli spumanti italiani. Se siete amanti di quei tipici sentori di crosta di pane e piccola pasticceria all’interno di un calice, lo Champagne farà al caso vostro. Mentre gli spumanti italiani tendono a far fuoriuscire caratteristiche più floreali e fruttate.

In fin dei conti, le bollicine Metodo Classico sono un’occasione di festeggiare e divertirsi, ma la regola da seguire veramente è soltanto una: la qualità del produttore. Mai accontentarsi di una bollicina che porta l’etichetta “Champagne”, ma ricercare il produttore che gestisce le proprie vigne e i processi di cantina nella maniera più artigianale possibile. Ciò che fa davvero la differenza nella qualità del nostro bere non è la provenienza, è la mano dell’uomo che lavora l’uva. Perciò, non possiamo che consigliarvi gli spumanti naturali, prodotti senza ausilio di chimica di sintesi e nel rispetto del territorio circostante.

Scopri i vini spumanti naturali di Florwine.com:

William Saintot - Champagne Oeil de Perdrix

William Saintot - Champagne Oeil de Perdrix

Francia

42.00

William Saintot - Champagne Oeil de Perdrix

Francia

42.00
Tristan Hyest - Bord De Marne

Tristan Hyest - Champagne Bord de Marne

Francia

39.00

Tristan Hyest - Champagne Bord de Marne

Francia

39.00
Domaine Binner - Cremant d'Alsace KB

Domaine Binner - Cremant d'Alsace KB

Cremant d'Alsace AOC

38.00

Domaine Binner - Cremant d'Alsace KB

Cremant d'Alsace AOC

38.00
Nicola Gatta - Blanc de Noirs Nature 70 lune

Nicola Gatta - Blanc de Noirs Nature 70 lune

Lombardia

41.00

Nicola Gatta - Blanc de Noirs Nature 70 lune

Lombardia

41.00
Elise Dechannes - Essentielle

Champagne Elise Dechannes - Cuvee Essentielle

Champagne AOC

55.00

Champagne Elise Dechannes - Cuvee Essentielle

Champagne AOC

55.00
Vigneti Cenci - La Via della Seta

Vigneti Cenci - Franciacorta Saten La Via della Seta Brut

Franciacorta DOCG

26.00

Vigneti Cenci - Franciacorta Saten La Via della Seta Brut

Franciacorta DOCG

26.00
Rizzini - Franciacorta Dosaggio Zero 90 mesi

Rizzini - Franciacorta Dosaggio Zero 90 mesi

Franciacorta DOCG

33.00

Rizzini - Franciacorta Dosaggio Zero 90 mesi

Franciacorta DOCG

33.00
Calatroni Vini - Pinot 64 Brut

Calatroni Vini - Pinot 64 Brut

VSQ

24.00

Calatroni Vini - Pinot 64 Brut

VSQ

24.00
Divella Gussago - Nini

Divella Gussago - Nini

Lombardia

50.00

Divella Gussago - Nini

Lombardia

50.00
Casa Caterina - Rosè

Casa Caterina - Extra Brut Cuvée 60 Rosé

Lombardia

39.00

Casa Caterina - Extra Brut Cuvée 60 Rosé

Lombardia

39.00
Insolente - ME2

Insolente - ME2 Metodo Classico 2018

Veneto

29.00

Insolente - ME2 Metodo Classico 2018

Veneto

29.00
Domaine Pignier - Cremant du Jura

Domaine Pignier - Cremant du Jura l'autre

Crémant de Jura AOC

35.00

Domaine Pignier - Cremant du Jura l'autre

Crémant de Jura AOC

35.00
Domaine J. Laurens - Blanquette de Limoux

Domaine j. Laurens - Blanquette de limoux

Blanquette de Limoux AOC

15.00

Domaine j. Laurens - Blanquette de limoux

Blanquette de Limoux AOC

15.00
Pietro Torti - Torti Cruasé

Pietro Torti - Cruasè Brut

DOCG Oltrepò Pavese

24.00

Pietro Torti - Cruasè Brut

DOCG Oltrepò Pavese

24.00
Apeca - Euforia Alta Langa Dosaggio Zero

Apeca - Euforia Alta Langa Dosaggio Zero 2018

Alta Langa DOCG

27.00

Apeca - Euforia Alta Langa Dosaggio Zero 2018

Alta Langa DOCG

27.00
Movia - Puro

Movia - Puro Bianco 2016

Slovenia

29.00

Movia - Puro Bianco 2016

Slovenia

29.00

 

 

 

 

Prodotti nel carrello

Delivery presto disponibile!

Potrai verificate la copertura delivery nella tua zona e ordinare comodamente da casa tua.