Solo vini Naturali, Artigianali Biodinamici e vini FIVI | Spedizione gratuita oltre 49€

Magazine

Magazine / Ricette

Zuppe, minestre e vellutate: abbinamenti con il vino

Alice Carpi 18 Gennaio, 2023

Tra i piatti più versatili della tradizione italiana ci sono le zuppe, le minestre e le vellutate: oggi considerate tra i grandi classici della tradizione culinaria nostrana, i primi piatti da mangiare con il cucchiaio in passato rappresentavano il cibo povero per antonomasia.

Un alimento ricco di proprietà nutritive che si preparava con brodo, avanzi di verdure e carne, e pezzi di pane raffermo. Oggi i grandi Chef si sfidano a colpi di zuppe e vellutate artistiche, dagli ingredienti più vari: sono passati di verdura, creme, zuppe orientali, minestroni e zuppe di legumi. Le troviamo preparate con un brodo, un soffritto, o semplicemente frullate. In questo tripudio di sapori, scovare il migliore accompagnamento con il vino può richiedere non poco sforzo. Scopriamo dunque insieme gli abbinamenti perfetti tra zuppe e vino.

1. Minestre e vino

Zuppa o non zuppa? Dipende dalla consistenza! Le minestre sono le regine dei primi piatti mangiati col cucchiaio. La base del minestrone sono sempre e comunque le verdure e i legumi. Per il resto, vai di fantasia! C’è chi insaporisce la minestra con erbe e spezie, chi aggiungendo cipolla, chi invece se ne fa una scorpacciata insieme ai crostini di pane. Il vino da abbinare al minestrone risulta essere un vino rosso di medio corpo, conviviale e caratterizzato da note erbacee. Tra i vini naturali, lo consigliamo con il Valpolicella Classico Camporenzo di Monte Dall’Ora, un vino morbido e dal tannino levigato.

Grazie alla presenza fin dai tempi antichi dei legumi, nella categoria delle minestre rientrano anche la Pasta e Fagioli, la minestra con pasta, patate e cozze, e quella con ceci e vongole, sempre a base di pasta corta. Con la Pasta e Fagioli scegliamo un vino rosso morbido, succoso e affinato in acciaio. Perfetto il Bardolino di Giovanna Tantini, intenso ed equilibrato. Con la minestra di patate e cozze o con quella di ceci e vongole invece scegliamo un vino bianco macerato, come l’O Pando Orange de La Perdida, un Orange Wine spagnolo perfetto per l’abbinamento con pesce e zuppe.

2. Vellutate e vino

Quando gli ortaggi vengono frullati a volte si desidera ottenere una crema avvolgente, ricca e irresistibile: stiamo parlando delle vellutate, che aggiungono un minimo di panna fresca sul finale per fare della cremosità la loro dote più spiccata. Preparate con verdure di stagione e accompagnate da crostini, le vellutate riempiono i nostri cuori dall’inverno all’estate. Ecco alcune creme e vellutate in abbinamento ai migliori vini naturali.

Con la vellutata di asparagi scegliamo un vino bianco secco, come ad esempio un Tocai: Vignale di Cecilia, nel cuore dei Colli Euganei, produce un Cocai, vino bianco biodinamico, perfetto con questo primo piatto da mangiare con il cucchiaio. Un’altra vellutata immancabile nella nostra dieta mediterranea invernale è la crema di porri e patate. Con questo piatto sfizioso ed estremamente saporito serve un vino rosso secco e dal corpo leggero. Perché non provarlo con un Pranzegg, cantina biodinamica dell’Alto Adige, che firma un vino rosso leggero dall’ottima freschezza e vivacità.

Con la vellutata di zucca, ti consigliamo un vino rustico e conviviale, come Nach di Milan Nestarec, un vino naturale della Repubblica Ceca. Di medio corpo, fresco e dalla leggera acidità. Perfetto! Invece, la vellutata di piselli, un piatto primaverile grazie ai legumi (i piselli appartengono alle leguminose) che si raccolgono con l’inizio della bella stagione, la abbiniamo a un vino bianco frizzante, rifermentato in bottiglia secondo Metodo Ancestrale. Ideale è l’In Bolle di Mormaj, dai sentori minerali e floreali, dinamico e freschissimo.

3. Zuppe e vino

Gli abbinamenti tra zuppa e vino possono spaziare tanto quanto la possibilità di creare piatti sfiziosi e sempre diversi. Le zuppe possono essere con le verdure, considerate tra le più classiche. Oppure, tra i piatti più saporiti ci sono senz’altro le zuppe di pesce. Inoltre, soprattutto in alcune regioni italiane, quando il clima è freddo e l’inverno incombe, si preparano ottime zuppe di carne, fumanti e avvolgenti.

Tra le zuppe vegetariane a base di verdure di stagione e legumi, si trovano senz’altro la zuppa di ceci e fave, quella a base di orzo e farro, oppure la zuppa di lenticchie e fagioli. Alla zuppa di legumi abbiniamo un vino rosso della tradizione ciociara, che sappia accompagnare con freschezza al palato e al naso. Il Merlot di Fra i Monti, Una al Giorno. Con la zuppa ceci e fave invece scegliamo l’Emiliana di Lusenti, un vino bianco frizzante a base di Malvasia di Candia, prodotto nella patria dei rifermentati in bottiglia: l’Emilia.

Con le zuppe di pesce possiamo invece spostarci su vini bianchi fruttati e dai bouquet di erbe selvatiche. Da provare il Vermentino ligure de Il Torchio: Il bianco. In alternativa, spostandoci più a est, possiamo scegliere di abbinare anche un Pinot Grigio di Movia: un vino bianco sloveno morbido, di medio corpo, e dal finale lievemente mandorlato.

Le zuppe di carne, quelle con il brodo e pezzi di carne lasciati in infusione, sono tipiche delle regioni di montagna e di solito compongono zuppe più complesse, ricche anche di legumi e verdure. Questo primo piatto caldo e avvolgente trova il suo migliore abbinamento vino con una bottiglia di buona struttura e che si sposi bene anche con carni rosse. Tra i nostri preferiti c’è Podere le Boncie, le Trame. Il Sangiovese di Giovanna Morganti sinuoso polposo e tra i migliori vini rossi toscani in circolazione.

Infine, con le zuppe orientali – quelle a base di noodles, condite con salsa di soia e comunemente note come Ramen – l’abbinamento vino è consigliato nell’ampia scelta di vini bianchi aromatici. Il Ramen o la zuppa orientale trova il suo più fedele alleato nel Gewurztraminer. Provate l’accompagnamento con il Gewurztraminer di Maso Bergamini, prodotto nelle colline di Villamontagna, a pochi passi da Trento.

 

 

Prodotti nel carrello

Delivery presto disponibile!

Potrai verificate la copertura delivery nella tua zona e ordinare comodamente da casa tua.